1. Home
  2. Assistenza
  3. Assistenza prodotti utente
  4. Serie XG - Assistenza utente
  5. FAQ

FAQ

Quali sono i requisiti per utilizzare la Serie XG-7000?
Sono richiesti l'hardware per eseguire l'ispezione (controllori e telecamere) e il software per creare i programmi (XG-H7N).
Che tipi di controllori sono disponibili?
Esistono cinque tipi: il tipo standard che si collega alle telecamere digitali KEYENCE, il tipo ad alta velocità che supporta telecamere da 2 megapixel, il tipo ad alta velocità e alta capacità che supporta telecamere da 5 megapixel, il tipo standard che si collega a telecamere analogiche e il tipo ad alta velocità che si collega a telecamere analogiche.
Quali sono le differenze tra XG7000, XG7500 e XG7700?
Le telecamere che possono essere collegate e le velocità di elaborazione delle immagini sono diverse.
È possibile collegare tutti i controllori a quattro telecamere?
Con un'unità di espansione telecamera, ogni controllore può essere collegato a quattro telecamere ed eseguire l'acquisizione simultanea per quattro telecamere.
Cosa viene fornito in dotazione con il controllore?
Il controllore ha in dotazione una scheda SD installata (SD1), un manuale di istruzioni (formato A4, 8 pagine) e una serie di etichette di ricambio per la morsettiera.
È richiesta una console per utilizzare un controllore?
Tutte le impostazioni richieste per l'ispezione possono essere configurate con un computer, quindi non occorre possedere una console.
Per eseguire impostazioni sul controllore, procurarsi una console opzionale.
È possibile aggiornare il firmware del controllore senza utilizzare una console?
Per gli aggiornamenti firmware è richiesta una console separata perché non è possibile effettuare immissioni da una console virtuale con il desktop remoto.
È possibile utilizzare una scheda SD disponibile in commercio?
Questo sistema non garantisce l'uso di schede SD diverse da quelle fornite con il controllore.
Che tipi di telecamere digitali sono disponibili?
Esistono 16 modelli: 0.31 megapixel, 2 megapixel, velocità 7x 0.31 megapixel, velocità 7x 1 megapixel, velocità 7x 2 megapixel, velocità 7x 5 megapixel e telecamere compatte, tutte disponibili a colori e monocromatiche.
Con quali modelli di telecamera analogica questo sistema garantisce il funzionamento?
Questo sistema supporta le telecamere analogiche prodotte da KEYENCE, Sony e Toshiba Teli. Per i modelli supportati, vedere le specifiche.
Desidero collegare una telecamera analogica. Come devo impostare i DIP switch?
Per CA-CM20, utilizzare le impostazioni di fabbrica. Per informazioni dettagliate, vedere la sezione sull'installazione della telecamera nel capitolo 2 del manuale per l'utente.
È possibile utilizzare una telecamera con un sensore di immagini tradizionale?
Fra le telecamere digitali per la Serie XG-7000, è possibile utilizzare solo telecamere dedicate il cui nome di modello inizia con XG. (Delle telecamere della serie CV-5000 può essere utilizzato solo il cavo telecamera) Fra le telecamere analogiche, è possibile utilizzare la CA-CM20 del sistema di visione XV-1000 utilizzando i cavi appositi.
È possibile utilizzare assieme telecamere analogiche e digitali?
Fra le telecamere analogiche, questo sistema supporta solo modelli dedicati (che terminano in A), per cui non possono essere utilizzate assieme a telecamere digitali.
Questo sistema supporta termocamere o videocamere UV?
Questo sistema supporta le termocamere XC-EI50 e XC-EI30 (con CCD di formato diverso) e la videocamera UV Sony XC-EU50.
Le immagini della telecamera analogica possono essere invertite orizzontalmente?
Sì.
Che tipi di manuali sono disponibili?
Esistono quattro tipi di manuali.
Ogni manuale viene fornito assieme al software XG-H7N in formato PDF.
(1) Manuale per l'utente XG-7000: manuale hardware
(2) Manuale di riferimento XG VisionEditor (edizione Programming): descrive come creare diagrammi di flusso e interfacce utente.
(3) Manuale di riferimento XG VisionEditor (edizione Control): descrive come controllare I/O e comunicazioni seriali.
(4) Manuale per l'utente XG VisionTerminal: descrive il funzionamento remoto e la registrazione.
Come posso vederli?
Dopo aver installato XG VisionEditor e XG VisionTerminal, fare clic su Start o selezionare [Help] dal menu dell'applicazione per aprire il manuale desiderato in formato PDF.
Non riesco ad aprire il Manuale per l'utente della XG-7000 (manuale hardware) dal menu della guida in VisionEditor. Devo acquistare questo manuale a parte?
Questo manuale viene installato nel computer all'installazione di VisionEditor, ma non può essere aperto direttamente dal menu Help. Il manuale per utente della Serie XG-7000 può essere aperto portandosi sul percorso di installazione predefinito (C:DocumentiAll UsersStart MenuProgrammiKEYENCE ApplicationsV-Works for XG).
Che tipo di supporto utente è disponibile per la creazione dei diagrammi di flusso?
È possibile scaricare file di esempio e il software più aggiornato dalla pagina dell'assistenza utente XG. Presso gli uffici KEYENCE sono inoltre disponibili rappresentanti dell'assistenza tecnica XG che saranno lieti di rispondere alle vostre domande.
Che tipi di software sono disponibili per questo sistema?
Esistono due tipi: software di editing della visione integrata "XG VisionEditor" e software di controllo remoto "XG VisionTerminal".
Qual è lo scopo del software di editing della visione integrata "XG VisionEditor"?
Questo software di editing della visione integrata ha in dotazione una serie di funzioni di impostazione che consentono di costruire flussi di elaborazione delle immagini e interfacce utente su un computer, come pure debugging, simulazione e caricamento.
Qual è lo scopo del software di controllo remoto "XG VisionTerminal"?
Questo software consente il monitoraggio e l'azionamento del controllore XG-7000 da un computer tramite Ethernet o connessione USB. Dispone anche di funzioni per monitorare più controllori collegati a una rete e di funzioni per registrare i valori di misurazione e i dati delle immagini.
Quali sono i requisiti di sistema per eseguire il software di editing della visione integrata "XG VisionEditor"?
Processore: Core 2 Duo 1.06 GHz equivalente o superiore (consigliato Core 2 Duo 1.80 GHz equivalente o superiore)
RAM: 1 GB o più (consigliati 2 GB o più)
Spazio disponibile su disco rigido: 600 MB o più all'installazione, 500 MB o più al funzionamento
È possibile utilizzare una copia acquistata del software XG-H7N su più computer?
Per azionare XG VisionEditor, ogni computer deve avere un codice di attivazione separato.
Chiedere un codice di attivazione utilizzando la pagina dell'assistenza utente XG. Fondamentalmente, viene rilasciato un codice di attivazione per ogni copia di XG-H7N. Per utilizzare il software su più computer, acquistare più copie del software.
Qual è lo spazio di lavoro usato in XG VisionEditor?
Questa è una cartella che rappresenta la configurazione del controllore XG virtuale sul disco rigido del computer. Nella cartella dello spazio di lavoro vi sono le cartelle SD1 e SD2, che equivalgono alle unità delle schede SD per il sistema e ognuna di queste cartelle può contenere dati del programma e dati delle immagini registrate.
Lo spazio di lavoro può essere richiamato per consentire la gestione delle impostazioni di più controllori da un singolo computer.
Quanti programmi possono essere creati su un controllore?
Utilizzando le due unità schede SD, è possibile creare dati per un massimo di 2000 programmi. Ogni scheda SD può contenere fino a 1000 programmi (n. da 000 a 999), ma a seconda delle impostazioni la scheda SD può riempirsi prima di raggiungere 1000 programmi.
Quanti giorni mi rimangono del mio periodo di prova di XG VisionEditor?
È possibile visualizzare la data di attivazione della licenza.
Selezionare [About...] dal menu Help per visualizzare la finestra [Extension Activation Code Input]. Questa finestra visualizza le informazioni sul periodo di prova nel formato "The trial period is 30 days starting (anno/mese/giorno)".
Il computer con il software XG-H7N si è guastato e ho bisogno di un codice di attivazione per il nuovo computer. Cosa devo fare?
Contattare l'ufficio KEYENCE locale.
Quante unità è possibile impostare su un diagramma di flusso?
È possibile impostare fino a 1.000 unità totali o 997 unità di misurazione escluse le unità minime richieste. (Il numero effettivo di unità impostabili dipende dalla capacità di memoria del sistema.)
Un diagramma di flusso lungo e che non è visualizzabile per intero nella visualizzazione diagramma di flusso può essere visualizzato in un elenco?
Cambiare le dimensioni di visualizzazione cambiando il rapporto di zoom della visualizzazione diagramma di flusso in Window sulla barra dei menu.
Come posso trasferire in un controllore un programma creato su un computer?
Esistono due modi per trasferire un file di programma creato con XG VisionEditor: caricare il file del programma mentre si è collegati al controllore tramite USB o Ethernet, oppure scrivere i dati su una scheda SD come file e farli leggere dal controllore.
La scrittura dei dati da un computer al sistema XG-7000 ritarda in qualche modo l'elaborazione?
Quando vengono caricati e sovrascritti in un programma di uso corrente, i dati vengono resettati. Le operazioni dei programmi non correntemente in uso non sono influenzate.
Qual è la generazione dell'impostazione del file di acquisizione?
Una "generazione" va dall'unità iniziale a quella finale. Le "prime" e le "seconde" impostazioni del file immagine sono una "generazione" ciascuna.
È possibile modificare i layout da 1 a 5 di XG VisionEditor?
Le viste e le finestre in XG VisionEditor possono essere posizionate come desiderato. Il Layout 1 viene posizionato nel punto migliore per la creazione di un diagramma di flusso di elaborazione delle immagini e il Layout 2 viene posizionato nel punto migliore per la creazione di un'interfaccia utente. I Layout da 3 a 5 hanno la stessa posizione e possono essere riposizionati secondo necessità.
Come posso resettare le posizioni del layout in XG VisionEditor?
Selezionare [Reset Layout] in Window sulla barra dei menu.
Cos'è il quadrato giallo in fondo a sinistra di un'unità nella visualizzazione diagramma di flusso?
Questo indica che è stato immesso un commento nella scheda [System Settings] di quell'unità. Posizionando il mouse sull'unità con un quadrato giallo viene visualizzato il commento. È possibile utilizzarlo per descrivere il tipo di unità così da non dover aprire le proprietà dell'unità.
È possibile utilizzare i programmi delle Serie CV-3000 e CV-5000 con la Serie XG-7000?
I programmi di modelli di sensore di immagini tradizionali non sono compatibili con questo sistema.
Come faccio a copiare un diagramma di flusso da un programma all'altro?
Aprire i due programmi in XG VisionEditor, quindi copiare e incollare il diagramma di flusso da un programma all'altro.
Posso limitare l'accesso alle informazioni, ad esempio le impostazioni del programma?
I programmi possono essere protetti da password, per impedire che terze parti li visualizzino o modifichino.
Le operazioni di un controllore possono essere bloccate per impedire manomissioni?
Sì. È possibile utilizzare password per commutare i gruppi di utenti per consentire o respingere l'accesso con privilegi amministratore e fino a quattro gruppi di utenti.
Oltre a bloccare le operazioni per determinati gruppi di utenti, è anche possibile impostare quali informazioni di menu sono visibili per ognuno di essi.
Quali sono le differenze tra il funzionamento effettivo delle varie simulazioni e dei vari controllori?
Esistono delle differenze nelle unità di attesa e nell'esecuzione dei comandi. Per maggiori dettagli, vedere la sezione sulla presentazione delle funzioni di simulazione nel capitolo 7 del manuale di riferimento XG VisionEditor.
Qual è il valore della valutazione di un'unità non eseguita?
Il valore della valutazione per un'unità non eseguita è [0].
Posso cambiare l'ingrandimento della visualizzazione durante l'editing con Screen Editor?
No. La visualizzazione è determinata dalla risoluzione del monitor del computer.
Posso cercare un'unità con il suo numero nella visualizzazione diagramma di flusso di XG VisionEditor?
È possibile cercare un'unità facendo clic sull'icona [Jump] nella visualizzazione diagramma di flusso.
Posso impostare le condizioni che, se soddisfatte, causano l'uscita da un loop creato con un'unità di loop?
Questo può essere fatto utilizzando un'unità di interruzione. Creare il diagramma di flusso in modo che, quando viene soddisfatta una condizione in un loop, l'operazione effettui il branching con un'unità di interruzione.
Come posso spostare più regioni senza cambiare la loro forma?
Utilizzare la funzione [Move All Regions]. È possibile selezionare le unità che si desidera spostare e riposizionarle collettivamente senza cambiarne forma o dimensioni.
Come posso allineare in modo uniforme le regioni?
È possibile selezionare le unità che si desidera allineare e utilizzare la funzione [Align All Regions] per allinearle in modo uniforme.
Lo stato "Outputting" per impostazioni globali occupate significa che è inclusa anche la posizione di uscita degli archivi?
No, non è incluso."Outputting" significa che i risultati o le immagini vengono emessi dalle unità del sistema di emissione (output del terminale, output dei risultati o output delle immagini).
Per visualizzare i risultati emessi dei dati archiviati, monitorare [First bit: Output location data availability] per %Hist0Status a %Hist7Status.
Il nome di un programma può essere letto esternamente?
Sì, con la Versione 2.0 e superiore. La modifica del numero del programma (PW) è legata alle modifiche utilizzando [Program name] e il nome del programma può essere letto utilizzando il comando PR (Leggi numero programma).
Le immagini della telecamera possono essere eseguite prima in un loop e poi essere elaborate collettivamente tutte assieme in seguito?
Sì. Eseguendo un loop per un'unità immagine sul diagramma di flusso, è possibile controllare esternamente o eseguire in modo continuo più immagini da una telecamera durante una singola ispezione.
È possibile registrare solo i dati di ispezione che hanno restituito un risultato di ispezione NG a un computer?
Sì. È possibile registrare i dati desiderati eseguendo un'unità di output dei dati che emette i risultati di misurazione nel computer sul diagramma di flusso con un branching condizionale che tratta la valutazione NG dei dati dell'ispezione come valore di riferimento.
Posso usare un'immagine originale per la modalità di avvio?
Sì. È possibile utilizzare qualsiasi immagine bitmap di 800 × 600 pixel per la modalità di avvio che viene visualizzata all'accensione.
È anche possibile visualizzare un logo aziendale o un'altra immagine specifica in una posizione desiderata sulla schermata di ispezione.
Come faccio a rendere trasparente lo sfondo dell'immagine del logo?
Impostare il colore dello sfondo su R: 254, G: 1, B: 152. (Ciò crea un colore rosa in un'immagine bitmap.) Vedere il capitolo 4 del manuale di riferimento di XG VisionEditor (edizione Programming).
Non ho una console. Posso azionare il sistema senza una console?
Se è stato installato XG VisionTerminal, è possibile utilizzare il desktop remoto e azionare direttamente il sistema tramite la visualizzazione console.
Perché il doppio buffer è disattivato?
Esistono tre condizioni da soddisfare per attivare il doppio buffer.
Il doppio buffer può essere attivato solo quando vi è una sola unità di acquisizione, l'unità di acquisizione è all'inizio del diagramma di flusso e la variabile dell'immagine non è stata ridefinita.
L'acquisizione viene eseguita con un'unità di ritardo I/O del terminale, con l'unità di acquisizione XG in attesa dell'opzione di attivazione non selezionata. È possibile aggiornare continuamente la schermata con questa impostazione?
No. Gli aggiornamenti continui possono essere eseguiti solo con l'immagine in attesa.
Quando è il punto iniziale [%PrcTime]?
Questo è il punto in cui l'unità di acquisizione eseguita per prima sul diagramma di flusso ha iniziato l'acquisizione. Pertanto, unità quali quelle di calcolo posizionate sopra un'unità di acquisizione non vengono riflesse nel tempo di elaborazione. Se non esiste alcuna unità di acquisizione sul diagramma di flusso, il punto in cui inizia l'esecuzione dell'unità di avvio diventa il punto iniziale.
È possibile regolare le dimensioni e la posizione della regione di ispezione con il controllore durante l'ispezione?
Sì. Eseguendo le impostazioni necessarie (come la creazione delle finestre di dialogo) per voci da regolare anticipatamente, è possibile cambiare le dimensioni e la posizione della regione di ispezione durante la visualizzazione dell'immagine corrente con la tempistica desiderata.
Quali voci è possibile modificare o correggere con il controllore durante l'ispezione senza dover utilizzare un computer?
Oltre a visualizzare l'archivio immagini e l'analisi statistica con il menu delle funzioni, è possibile cambiare i parametri di impostazione che consentono assegnazioni di variabili tramite la creazione di finestre di dialogo. Nello specifico, questo può essere utilizzato per la tolleranza superiore/inferiore, la soglia del livello di ispezione e le dimensioni e la posizione della regione di ispezione.
Qual è l'impostazione della modalità alta velocità "Update by user (fast)" nella ricerca dei modelli?
Questa modalità interessa l'esecuzione di elaborazione ad alta velocità durante il referenziamento di variabili eliminando l'elaborazione della registrazione di schemi che viene eseguita per ogni attivatore tradizionale. Questa modalità utilizza sia la memoria delle immagini, che viene utilizzata anche quando impostata su [Constant (fast)], che la memoria del programma, utilizzata quando impostata su [Update every time (slow)], per cui è necessario monitorare l'uso della memoria. Le modifiche ai parametri di impostazione utilizzando il referenziamento alle variabili vengono aggiornate quando si emette un comando RU (ricalcolo delle informazioni dell'immagine di riferimento).
Quando la modalità alta velocità nella ricerca dei modelli passa a [Constant (fast)]?
L'impostazione passa automaticamente a [Constant (fast)] quando una variabile viene assegnata a Pattern Region, Color o Image Enhance.
Quando la modalità alta velocità del filtro di sottrazione passa a [Constant (fast)]?
L'impostazione passa automaticamente a [Constant (fast)] quando una variabile viene assegnata a Pattern Region, Color o Image Enhance.
Quando la regione dell'unità con la modalità alta velocità impostata su "Update by user (fast)" viene cambiata utilizzando la finestra di dialogo incorporata di cambio regione, non viene emesso nessun comando RU ma sembra che il riferimento dell'immagine sia stato aggiornato. Cosa è successo?
Quando una regione viene cambiata o viene estratto un colore utilizzando una finestra di dialogo incorporata e si seleziona [OK] nella finestra di dialogo, viene emesso automaticamente un comando RU. È necessario emettere un comando RU quando si cambia una regione o un coefficiente di filtraggio con una finestra di dialogo incorporata.
Quanto tempo di elaborazione è richiesto per il trattamento dell'immagine?
I tempi di elaborazione medi per le operazioni tra due immagini (schermo intero) con la Serie XG7700 sono di 10 ms per 240.000 pixel, 30 ms per 1 megapixel, 60 ms per 2 megapixel e 140 ms per 5 megapixel. Tenere presente che i tempi di elaborazione variano a seconda della pre-elaborazione dell'immagine sorgente e della conversione.
Come posso impostare il valore della condizione del branching condizionale su un valore specifico o su maggiore/minore?
Per specificare il branching condizionale con un intervallo di valori, separare la condizione una volta con un calcolo, quindi specificare il branch con un valore.
Non è possibile utilizzare espressioni aritmetiche nel branching condizionale, per cui occorre separare la condizione con un calcolo di istruzione IF, quindi fare riferimento a quella variabile con il branching condizionale.
Come avverrà il branching per un'unità di branch i cui valori di condizione sono impostati su [0] e [1] e con un valore di riferimento di [2]?
Quando il valore di riferimento non soddisfa nessun valore di condizione ed [ELSE] non è impostato come valore di condizione, i flussi nei branch vengono saltati e il processo si porta sull'unità di unione. I dati risultati [Branch] dell'unità di branch vengono emessi con 0.
Cosa accade quando il valore di riferimento di un'unità di branch non corrisponde al valore della condizione?
L'operazione continua in avanti dopo il branching o l'unione mentre vengono saltate le unità all'interno dell'unità di branch.
Come avverrà il branching quando, ad esempio, i valori della condizione di un'unità di branch per i branch 1 e 2 sono entrambi [1] e il valore di riferimento diventa [1]?
Il branching si verifica per il primo branch. In questo esempio, l'operazione effettua il branching nel branch 1.
I nomi delle variabili sono fissi?
I nomi delle variabili possono essere definiti con qualsiasi testo alfanumerico fino a 32 caratteri di lunghezza a condizione che il nome non sia riservato per le variabili di sistema e che vengano rispettate le limitazioni su prefisso, tipo di caratteri e lunghezza caratteri. Anche le variabili definite e assegnate al diagramma di flusso possono essere rinominate, contemporaneamente.
Quante variabili è possibile creare?
È possibile definire fino a 10.000 variabili locali e 1.024 variabili globali. È possibile definire fino a 512 variabili di immagini. (Queste sono limitate dalla capacità della memoria.)
Qual è la differenza tra le variabili locali e quelle globali?
Le variabili locali nel file del programma riguardano solo quel programma, mentre le variabili globali in un file gvar.dat sono variabili comuni valide per tutti i programmi. È possibile definire fino a 10.000 variabili locali per ogni programma e 1.028 variabili globali, in uno spazio di lavoro.
Riguardo ai tipi di forme delle variabili, come uso gli oggetti scalare, posizione, cerchio e linea?
Le variabili non sono solo valori numerici, come quelle di tipo scalare, ma possono anche avere una struttura, come le variabili di tipo di posizione con coordinate XY impostate. Ciò elimina la necessità di specificare X ed Y separatamente per le funzioni geometriche.
Qual è la differenza tra le variabili delle immagini di sistema e le variabili delle immagini utente?
Sono utilizzate entrambe per memorizzare le immagini ma mentre le variabili delle immagini di sistema vengono cancellate all'inizio del diagramma di flusso, quelle delle immagini utente memorizzano informazioni separate o conservano le informazioni memorizzate finché non viene eseguito un reset. Inoltre, quando si crea una variabile di un'immagine utente, il doppio buffer viene disattivato.
Che tipi di funzioni di calcolo sono disponibili?
Esistono 96 tipi di funzioni di calcolo. Oltre agli operatori aritmetici generali, alle funzioni trigonometriche e agli operatori di confronto, è anche possibile definire il branching condizionale (istruzioni IF) e i comandi di funzioni loop (istruzioni FOR).
Quante informazioni è possibile specificare in un'unità di calcolo?
Fino a 1.000 caratteri. Tuttavia, nidificazioni di parentesi e istruzioni IF, FOR e DO LOOP hanno dei limiti, a seconda della memoria interna. Se si supera questa limitazione, quando il programma viene eseguito si ha un errore di programmazione e il cursore salta all'inizio dell'espressione in cui si è verificato l'errore.
Come posso aggiungere un a capo riga visibile a un'unità di calcolo?
Premere [barra spazio]+[trattino basso]+[invio] nel punto in cui si desidera aggiungere un a capo riga.
Come cerco una variabile?
Esistono due modi per eseguire una ricerca: utilizzando [Variable Reference List] e [Search]. Con [Variable Reference List], è possibile selezionare la variabile che si desidera trovare da un elenco di variabili utilizzate nelle unità. Le variabili di array vengono cercate a prescindere dall'indice. Nel frattempo, [Search] cerca la stringa di una variabile, così è possibile specificare e cercare i dati dell'indice. È possibile cercare non solo le variabili con riferimento all'interno delle unità, ma anche quelle utilizzate nelle schermate e nelle istruzioni personalizzate.
Come posso accorciare il tempo di elaborazione per i calcoli?
È possibile abbreviare il tempo di elaborazione riducendo i calcoli in un loop. Inoltre, il tempo di lettura varia a seconda del tipo di variabile. Le più rapide sono le variabili temporanee che iniziano con "@", seguite dalle variabili globali che iniziano con "#" e da quelle di sistema che iniziano con "%". I più lenti sono i parametri dei risultati e quelli di impostazione che iniziano con "!".
Sebbene ognuno di essi vari leggermente, le differenze sono più significative quando sono utilizzati in un'istruzione FOR.
Esempio: FOR @a=0 TO 49
#Dist[@a]=LnDist(Line(!U[0009].RSLT.DLXY1:AB,!U[0009].RSLT.DLXY2:AB), !U[0002].RSLT.XY[@a]:AB)
NEXT
Nell'esempio sopra, la parte che ottiene Line(!U[0009].RSLT.DLXY1:AB,!U[0009].RSLT.DLXY2:AB) nel loop viene messa fuori dall'istruzione FOR e memorizzata nella variabile della riga #line e a quella variabile della riga viene fatto riferimento all'interno del loop, per cui il tempo di elaborazione si accorcia.
#line=Line(!U[0009].RSLT.DLXY1:AB,!U[0009].RSLT.DLXY2:AB)
FOR @a=0 TO 49
#Dist[@a]=LnDist(#line,!U[0002].RSLT.XY[@a]:AB)
NEXT
Con le modifiche di cui sopra, il tempo di elaborazione per il calcolo viene accorciato da 0,7 ms a 0,5 ms.
Come faccio a copiare le variabili utilizzate in più numeri di programma o spazi di lavoro?
Aprire i due programmi in XG VisionEditor, quindi copiare e incollare il diagramma di flusso da un programma all'altro, oppure copiare le variabili, cambiare programma e incollare le variabili. Si noti che le impostazioni delle variabili non vengono copiate contemporaneamente.
Devo assegnare variabili di sistema a uno schema di visualizzazione se voglio ottenere una panoramica delle variabili del sistema durante il funzionamento?
Con XG e VisionEditor collegati, aprire [Change operating variables] in VisionEditor.
Selezionare la variabile da visualizzare, quindi fare clic su [Get current value of controller] per visualizzare lo stato della variabile corrente.
Quanti elementi è possibile inserire in uno schema di visualizzazione?
Fino a 4.000 inclusi gli elementi della regione per ogni schema di visualizzazione.
Quanti riquadri di pagina è possibile creare?
Fino a 99.
Quante schermate di telecamera è possibile visualizzare contemporaneamente?
Cinque.
Posso cambiare la griglia utilizzata per disporre le parti su Screen Editor?
È possibile cambiare il colore e la spaziatura facendo clic su [Option] nel campo [Settings] di Screen Editor.
Quando in un'unità grafica sono specificate più forme e testo, cosa appare in primo piano?
Forme e testo visualizzati sulla riga in fondo all'interno di un'unità vengono visualizzati in primo piano. È possibile utilizzare i pulsanti ▲ e ▼ per regolare la posizione.
Quando vi sono più unità grafiche, qual è quella visualizzata in primo piano?
Come regola base, l'unità col numero di unità più piccolo viene visualizzata in primo piano. Tuttavia, quando il controllore seleziona un'unità grafica, viene visualizzata in primo piano l'unità selezionata.
Quando il tipo di visualizzazione dell'immagine della telecamera è un'immagine filtrata, qual è l'unità visualizzata in primo piano?
Come regola base, l'unità col numero di unità più piccolo viene visualizzata in primo piano. Tuttavia, quando viene selezionata un'unità grafica, viene visualizzata in primo piano quell'unità selezionata.
Posso aprire la finestra di dialogo [Change Programs] da una finestra di dialogo creata dall'utente invece che dal menu funzione?
È possibile impostare il pulsante di una finestra di dialogo creata dall'utente per aprire una finestra di dialogo (Change Programs o I/O Diagnostic) aperta con la finestra di dialogo del menu delle funzioni. (Il numero della finestra di dialogo del programma è D002.)
Posso copiare le impostazioni della schermata create (impostazioni dello schema di visualizzazione) in un altro programma?
Gli schemi di visualizzazione possono essere copiati tramite Screen Browser di XG VisionEditor.
I collegamenti dei terminali esterni, ad esempio per l'uscita valutazione, sono compatibili con i sensori di immagini tradizionali?
I terminali esterni della Serie XG-7000 possono essere assegnati dall'utente, ma per impostazione predefinita le assegnazioni sono quasi compatibili con la Serie CV-5000.
Per i dettagli, vedere il manuale o contattare l'ufficio vendite più vicino.
Il circuito I/O è compatibile con la Serie CV-5000 e può essere utilizzato con una morsettiera tradizionale e un cavo I/O.
Come sono utilizzati caratteri e simboli nel formato di output dei risultati?
Sono validi solo se emessi senza protocollo.
Possono essere emesse stringhe di caratteri e simboli (TAB, CR, LF, CR+LF). In questo caso, i delimitatori non vengono emessi.
Esempio: quando il formato è impostato su [ABC] e [Edge Pos. X] viene emesso automaticamente con il formato, il risultato viene emesso come [ABC0060038] e il delimitatore virgola non viene emesso.
Normalmente, quando [Edge Pos. X] e [Edge Pos. Y] vengono emessi in modo continuo e automaticamente col formato, il risultato viene emesso come [0062536,0032659].
In quali circostanze viene creato un file di destinazione quando i dati vengono inviati a una scheda SD tramite un'unità di output dei dati?
Quando la regola di denominazione dei file è impostata su [Auto], viene creato un file nei casi seguenti: quando si esegue un reset, quando si attiva l'alimentazione, quando si cambia il numero di programma o quando nella scheda SD non esiste un file di output. Quando è impostata su [Fixed], viene creato un file solo quando nella scheda SD non esiste un file di output. Diversamente, non viene creato nessun file e le condizioni vengono aggiunte al file esistente.
È possibile effettuare un'impostazione batch per emettere più valori di variabili array con un'unità di output dei dati?
Questo può essere impostato specificando l'indice per iniziare l'output e il numero di indici quando si selezionano i dati da emettere. Ad esempio, per l'output degli indici da 5 a 10 di #Dist[ ], impostare la parte dei dati su #Dist[5] e il numero degli indici su [6].
Posso cambiare il nome del file di destinazione di un'unità di output in una stringa di caratteri letta da un'unità OCR?
Sì. Utilizzare OW (Change Output Filename) ed eseguire il comando [OW,nnn,xxxx
] (nnn: ID unità, xxxx: variabile array di tipo scalare).
Utilizzare un calcolo per memorizzare la stringa di caratteri letta da un OCR su una variabile di array di tipo scalare con un carattere come un elemento.
Esempio di calcolo: FOR @i = 0 TO !U[0002].RSLT.CCN1:MS - 1
#FileName[@i] = !U[0002].RSLT.RCG_CHR[@i]:MS
NEXT
#FileName[@i]=0
Qual è la "priorità di output" dell'output delle immagini?
Se si tenta di emettere altri dati mentre le immagini si trovano nel buffer delle immagini, il flusso si interrompe in quel punto. (Quando il buffer delle immagini ha spazio e il trasferimento nel buffer delle immagini in coda è completato, le operazioni ricominciano.) Ciò causa fluttuazioni nel tempo di elaborazione ma tutte le immagini verranno emesse. Se il buffer ha spazio e le immagini devono essere trasferite nel buffer delle immagini, il processo non si interrompe nell'unità di output.
Esiste un limite al numero di caratteri in un'istruzione personalizzata?
Il numero massimo di caratteri alfanumerici è 256. (Un a capo riga è due caratteri.)
Quanti sistemi XG è possibile collegare via Ethernet a un computer utilizzando la funzione di logging del software di controllo remoto "XG VisionTerminal"?
È possibile collegare un massimo di otto controllori XG ed eseguire la registrazione per i dati di output da ogni controllore.
L'impostazione del formato è disattivata quando i dati vengono emessi con PLC Link, ma la modifica dell'impostazione del formato ha cambiato i dati emessi. Cosa è successo?
Come parte delle specifiche, le cifre decimali possono essere gestite in tre modi, a seconda dell'impostazione del formato.
(1) Automatico
(2) Quando si seleziona un formato da 1 a 16 e il numero di posizioni decimali è diverso da 0
(3) Quando si seleziona un formato da 1 a 16 e il numero di posizioni decimali è 0

Ad esempio, quando questi formati vengono applicati ai risultati delle misurazioni e divisi in queste tre condizioni.
Nel caso (1), i dati vengono emessi nello stato corrente utilizzando il formato dei dati risultanti. (Il valore viene quindi moltiplicato per 1.000 volte quando si utilizzano cifre decimali.)
Esempio: ・La posizione del bordo 123.456 diventa 123456
・L'area 123456 diventa 123456
Nel caso (2), i dati vengono emessi con il valore moltiplicato per 1.000 volte.
Esempio: ・La posizione del bordo 123.456 diventa 123456
・L'area 123456 diventa 123456000
Nel caso (3), le cifre decimali vengono omesse.
Esempio: ・La posizione del bordo 123.456 diventa 123
・L'area 123456 diventa 123456
È possibile utilizzare PLC Link e CC-Link contemporaneamente?
No, non è possibile. I collegamenti di comunicazione disponibili diversi da CC-Link sono i seguenti.
Quando si utilizza PLC Link (RS-232C): Ethernet può essere utilizzato ma RS-232C no.
Quando si utilizza PLC Link (Ethernet): Ethernet non può essere utilizzato solo quando si emettono risultati non di protocollo, ma RS-232C può essere utilizzato.
Posso utilizzare lo stesso processo di controllo della Serie CV per PLC e il controllo I/O? (I processi sono compatibili?)
Le regole di controllo sono diverse per la Serie XG, quindi non esiste virtualmente compatibilità tra i processi. È cambiato anche il flusso di elaborazione del comando PLC, ricordarsi quindi di controllarlo.
Tuttavia, il circuito I/O è compatibile con la Serie CV-5000 e può essere utilizzato con una morsettiera e un cavo tradizionali.
Cosa accade se il disco rigido del computer si riempie durante l'emissione di dati da un'unità di emissione immagini in XG VisionTerminal?
L'elaborazione delle immagini non si arresta ma la registrazione nel computer si interrompe e l'output delle immagini viene saltato. (Le comunicazioni non vengono interrotte.)
"PC program" come posizione di output per l'archiviazione dei dati nella funzione di logging dell'archivio si riferisce a VisionTerminal?
Questo si riferisce a VisionTerminal e ad ActiveX. Lo stesso si applica alle unità di output delle immagini.
Per la Versione 1.0, questo si riferisce solo ad ActiveX. Per le unità di output delle immagini, questo si riferisce a VisionTerminal.
È possibile ottenere le immagini archiviate senza utilizzare una scheda SD?
È possibile ottenere immagini su un computer utilizzando il visualizzatore dell'archivio immagini per salvare gli archivi delle immagini per la generazione selezionata. È anche possibile registrare altre immagini direttamente sull' impostazione del file immagini, in questo momento.
Quante immagini archiviate è possibile memorizzare?
Per le Serie XG-7000 e 7500, fino a 501 immagini in modalità monocromatica a 240.000 pixel, 53 immagini in modalità monocromatica a 2 megapixel, 496 immagini in modalità a colori a 240.000 pixel e 48 immagini in modalità a colori a 2 megapixel.
Per la Serie XG-7700, fino a 1.013 immagini in modalità monocromatica a 240.000 pixel, 117 immagini in modalità monocromatica a 2 megapixel, 40 immagini in modalità monocromatica a 5 megapixel, 1.008 immagini in modalità a colori a 240.000 pixel, 112 immagini in modalità a colori a 2 megapixel e 35 immagini in modalità a colori a 5 megapixel.
Tuttavia, il numero di immagini memorizzabili varia a seconda delle variabili dell'immagine definite dall'utente e della memoria consumata dall'immagine quando la modalità alta velocità è impostata su [Update every time (slow)] durante la ricerca.
Quando i criteri di archiviazione delle immagini sono NG con [Images] impostato su [Series] e [No. Archives (inc. latest)] impostato su [3], con due volte il risultato NG in successione, in archivio rimangono in tutto sei immagini?
Esistono in tutto quattro immagini. Al primo risultato NG, l'immagine NG e la prima e la seconda immagine prima dell'immagine NG rimangono in archivio. Al secondo risultato NG consecutivo, rimane in archivio solo l'immagine NG. La stessa immagine non viene duplicata.
È possibile salvare su una scheda SD tutte le immagini acquisite ad alta velocità?
Sì, se il numero delle immagini rientra nel limite stabilito.
Con la funzione di posizione output, che memorizza le immagini acquisite nella memoria del buffer prima di scriverle in sequenza nella scheda SD, tutti i file delle immagini entro l'intervallo del numero di immagini nella memoria del buffer possono essere salvati.
Quali sono i formati immagine quando si salvano i dati delle immagini su una scheda SD o su un computer?
Esistono cinque tipi.
Selezionare tra BMP, BMP (1/2 compression), BMP (1/4 compression), BMP (1/8 compression) e JPEG.
Per salvare un gran numero di immagini, selezionare JPEG.   
Quando vengono aggiornate le statistiche e i dati archiviati?
Vengono aggiornati con il valore ottenuto quando passano attraverso l'unità finale.
È possibile visualizzare contemporaneamente le statistiche sulla schermata di ispezione?
L'immagine corrente e la finestra di dialogo delle statistiche possono essere visualizzate contemporaneamente cambiando la trasparenza della finestra di dialogo delle statistiche. Ciò può essere fatto utilizzando la barra di visualizzazione o il pulsante [MENU] sulla console.
Quanti comandi è possibile impostare con un'unità di comando?
Fino a 16. È possibile impostare una sola istruzione personalizzata (ma l'istruzione personalizzata può avere fino a 16 comandi).
Esiste un modo per rilevare quando un comando di un'unità di comando riscontra un errore?
Ciò può essere fatto in uno o due modi.
Normalmente il valore di valutazione dell'unità del comando viene emesso come stato totale.
Si noti che [Wait Response] deve essere impostato come condizione, per cui potrebbe verificarsi un ritardo nei tempi di elaborazione del diagramma di flusso.
Inoltre, errori di comando >errori di comando interni delle impostazioni globali vengono assegnati a %Error0/1 dall'utente e vengono emessi. Quando viene visualizzata una finestra di dialogo, viene visualizzata anche la risposta di errore che è utile per le statistiche. Tuttavia, per errori condivisi quali una telecamera scollegata, ciò risulterà nell'arresto dell'apparecchiatura a causa di un errore di comando. Occorre pertanto selezionare attentamente le assegnazioni. (Per impostazione predefinita, non ci sono assegnazioni.)
Cosa accade ai comandi rimanenti quando si verifica un errore durante l'esecuzione di più comandi impostati su un'unità di comando?
Non viene eseguito nessun comando dopo un errore in un'unità di comando.
Il processo continua fino all'unità successiva e il comando viene eseguito solo in parte per cui, se erano state scritte delle variabili, si potrebbero produrre delle incoerenze nei risultati.
Cosa accade quando si verifica un errore in un formato di comando per più comandi di un'unità di comando?
L'unità di comando risulta in un errore dell'unità e il comando non viene eseguito.
In questo caso, il comando non viene emesso per cui oltre alla causa dell'errore viene escluso anche l'errore di comando.
Prima del caricamento occorre determinare questo errore eseguendo un controllo.
In che memoria diretta immetto i caratteri da cambiare quando viene eseguito un comando CW di scrittura REG con PLC Link o CC-Link?
Il comando è CW,nnnn(unit ID),m(line number),*01. Specificare i caratteri da cambiare in una memoria diretta che supporti *01 (parametro del comando), con un valore conforme alla tabella dei codici caratteri (vedere il capitolo 6 sulle istruzioni incorporate del manuale di riferimento di XG VisionEditor (edizione Programming)) per l'unità OCR. Quando vi sono più caratteri, ciò è specificato con due parole per carattere dalla memoria diretta che supporta *01. (È possibile cambiare fino a 20 caratteri.)
Ad esempio, per cambiare 123 e REG, quando DM che supporta *01 è 700, immettere 49 per DM700, 50 per DM702, 51 per DM704 e 0 per DM706. (Quando si raggiunge una capacità della memoria diretta 0, la lettura termina.)
È possibile cambiare esternamente l'impostazione di data e ora del sistema?
Questa impostazione può essere cambiata con il comando TW.
Quando cerco di cambiare la forma di una regione, viene visualizzato il messaggio [Operations for variable referencing cancelation not allowed] e non riesco ad effettuare le modifiche.
Se la cancellazione del referenziamento delle variabili è stata disattivata nell'impostazione dei privilegi account, non è possibile cambiarla (come ad esempio cambiare in un arco un'area rettangolare assegnata a una variabile).
Quando cerco di eliminare un filtro di sottrazione, viene visualizzato il messaggio [Changes to high speed mode not allowed] e non riesco ad eliminare il filtro di sottrazione.
Un filtro di sottrazione può essere eliminato solo quando la modalità alta velocità è impostata su [Constant (fast)].
Per disattivare un filtro di sottrazione quando la modalità alta velocità è impostata su un'altra impostazione, cambiare il numero di sottrazione in 0 nei parametri.
Ho cancellato accidentalmente un'assegnazione di variabile con una finestra di dialogo di modifica unità. È possibile ripristinarla?
Come regola base, non è ripristinabile.
Tuttavia, può essere ripristinato selezionando [Cancel] prima di chiudere la finestra di dialogo utilizzata per annullare l'assegnazione della variabile.
All'apertura di una finestra di dialogo di modifica unità, viene visualizzato il messaggio [This dialog cannot be operated because there is an unrecoverable setting error in this unit] e non è possibile impostare l'unità.
Ciò può accadere quando si apre una finestra di dialogo di modifica dell'unità per un'unità con un errore di impostazione.
Ad esempio, quando vengono assegnati una variabile o dei dati non validi, la finestra di dialogo di modifica dell'unità non può essere utilizzata per effettuare modifiche, per cui appare questo messaggio. Tuttavia, come eccezione, è possibile aprire [Inspection Region], [Color] e [Unspecified errors] impostabili con una finestra di dialogo di modifica dell'unità.
Ho aggiornato la versione del controllore alla 2.1, ma nel menu delle funzioni non compare il pulsante [Edit unit].
Le impostazioni globali del controllore sono in un formato supportato dalla Versione 2.0 o precedente.
È possibile controllare la versione dei file del programma facendo clic su [System Configuration] > [System Information].
Quali impostazioni sono richieste per utilizzare le finestre di dialogo di modifica unità?
La versione dei file del programma deve essere 2.1 o superiore.
Inoltre, le finestre di dialogo di modifica dell'unità possono essere utilizzate quando le opzioni [Expand controller adjustment functions] e [Select units for editing] sono attivate. Non è necessario modificare le voci del diagramma di flusso completato né definire o assegnare nuove variabili.
Che unità hanno finestre di dialogo di modifica unità che supportano le modifiche delle impostazioni?
Tutte le unità di misurazione, così come le unità di acquisizione e le unità di trattamento delle immagini. Tutte le altre unità non supportano modifiche di impostazioni.
Posso utilizzare una finestra di dialogo di modifica unità per cambiare solo un'unità specifica?
Sì.
Quando si apre una finestra di dialogo di modifica dell'unità dalla finestra di dialogo del programma di avvio, utilizzare l'opzione [Select units for editing] per selezionare dalle unità corrispondenti impostate correntemente nel diagramma di flusso. È anche possibile rendere sempre modificabili le unità corrispondenti.
Quando una finestra di dialogo di modifica di un'unità viene aperta direttamente con un comando, è anche possibile cambiare le unità corrispondenti non selezionate con l'opzione [Select units for editing].
Che impostazioni è possibile modificare con le finestre di dialogo di modifica unità?
La maggior parte delle voci delle unità corrispondenti sono modificabili.
Se una voce è modificabile o no è indicato nell'elenco dei dati di impostazione del manuale di riferimento di XG VisionEditor (edizione Programming).
È anche necessario impostare alcune voci supportate o avere delle assegnazioni di variabili in VisionEditor (come [Count]).
È necessario assegnare variabili alle impostazioni che verranno modificate con una finestra di dialogo di modifica unità?
No, come regola base non è necessario.
Come eccezione, occorre assegnare una variabile di immagine risultante con VisionEditor per il trattamento di un'immagine e una variabile di array scalare contenente un coefficiente di filtraggio assegnato a un filtro personalizzato avanzato. Tutte le altre voci possono essere cambiate senza assegnare variabili.
Si noti che sebbene i valori siano modificabili anche quando viene assegnata una variabile, selezionando [Clear] l'assegnazione delle variabile viene cancellata e non può essere ripristinata. (La variabile può essere annullata automaticamente, ad esempio quando la forma di una regione viene cambiata quando alle coordinate della regione è assegnata una variabile.)
Inoltre, quando è assegnata una variabile di sistema, quella voce non è modificabile.
Quanta memoria del programma è utilizzata con l'opzione [Expand controller adjustment function] quando si utilizzano le finestre di dialogo di modifica unità?
Ciò dipende dallo stato di impostazione del diagramma di flusso.
In genere, quante più sono le unità e le voci di risultato delle unità, maggiore è la memoria richiesta. Inoltre, anche l'uso dei trattamenti delle immagini consuma memoria.
Quali impostazioni sono richieste per cambiare [Count] per blob e altre voci con le finestre di dialogo di modifica unità?
Per blob e altre voci con versione file 2.1 o superiore, viene aggiunta l'impostazione [Allow change in count value with controller]. Attivando questa impostazione e l'impostazione [Maximum], il controllore può essere utilizzato per cambiare il numero nell'intervallo dell'impostazione [Maximum].
Come posso aprire una finestra di dialogo con un pulsante di apertura diretta?
La finestra di dialogo di modifica dell'unità desiderata (finestra di dialogo del programma di avvio, finestra di dialogo principale, finestra di dialogo secondaria) può essere aperta direttamente specificando l'ID della finestra con un comando, come per le altre finestre di dialogo. L'ID della finestra di dialogo viene portato a otto cifre, consentendo l'uso di comandi DO tradizionali, così come dei comandi BU dedicati.
Qual è il vantaggio di selezionare [Regist. Img.] come immagine di visualizzazione di una finestra di dialogo di modifica unità?
Come per la Serie CV, l'uso di un'immagine registrata consente di visualizzare il risultato della misurazione, per cui non solo sono possibili impostazioni di unità multiple con l'immagine registrata come riferimento, a condizione che tale immagine sia preparata correttamente, ma il processo dall'impostazione ai risultati può essere completato senza preparare l'immagine effettiva.
Qual è la funzione [Update Ref. Val.] nella finestra di dialogo del programma di avvio?
Questo aggiorna il valore di riferimento di tutte le unità di regolazione della posizione impostate nel diagramma di flusso con i risultati delle misurazioni calcolati utilizzando l'immagine registrata. (Per impostazione predefinita, questo è disattivato.)
Quando si cambiano le impostazioni di origine e di destinazione della correzione della posizione nella schermata della registrazione e il valore di riferimento viene aggiornato, le impostazioni di correzione delle posizione sono completate.
Si noti che il valore di riferimento potrebbe non essere aggiornato correttamente; ciò dipende dalle impostazioni.
I singoli simulatori in VisionEditor possono utilizzare le finestre di dialogo di modifica unità?
Le finestre di dialogo dell'unità di modifica possono essere utilizzate da simulatori individuali.
Le impostazioni possono essere regolate in modo simile a quello del simulatore CV.
Tuttavia, [Reload active inspection] deve essere eseguito dopo l'uscita dal simulatore così che i cambiamenti nel simulatore non sovrascrivano il file del programma nello spazio di lavoro.
L'uscita READY e altre uscite si attivano e disattivano spesso e il dispositivo esterno non funziona correttamente durante le impostazioni con le finestre di dialogo di modifica unità.
Nell'impostazione [Disable Function] dell'unità del programma di avvio, selezionare trigger input off e output off per impostare [Ready] su [Off] e [Data output] su [Off (Normal state)] quando è possibile aprire una finestra di dialogo di modifica dell'unità sotto la finestra di dialogo in primo piano.
Si noti che la Serie XG non ha [Program mode] e che l'impostazione della finestra di dialogo di modifica dell'unità ha anche [Run mode].
È possibile resettare un'unità con un errore non specificato in [Inspection Region] o [Color] con una finestra di dialogo di modifica unità?
Sì.
Le unità con errori di impostazione normali non possono essere impostate con le finestre di dialogo di modifica delle unità, ma come eccezione [Inspection Region] e [Color] possono essere impostate.
Tuttavia, dato che impostazioni di assegnazioni di variabili e, nel caso delle regioni, modifiche e assegnazioni di correzione della posizione non sono supportate, non è sempre possibile effettuare con un controllore le stesse modifiche di impostazione come per VisionEditor.
Quando vengono applicate le modifiche alle impostazioni con le finestre di dialogo di modifica unità?
Una volta effettuate le modifiche (confermate), vengono applicate immediatamente.
Posso scegliere quali finestre di dialogo di modifica unità sono eseguibili?
No.
Posso aggiungere, eliminare e cambiare l'ordine della pre-elaborazione con una finestra di dialogo di modifica unità?
Sì.
Tuttavia, non è possibile aggiungere finestre di dialogo personalizzate.
Per cambiare l'ordine, utilizzare il pulsante No. 1 o No. 7 + su/giù.
Cosa accade alle modifiche quando una finestra di dialogo di modifica unità viene utilizzata per cambiare i parametri del sistema e, successivamente, le impostazioni vengono caricate in VisionEditor?
Le modifiche vengono sovrascritte dai dati in VisionEditor.
Quando si utilizza una finestra di dialogo di modifica dell'unità per cambiare i parametri senza assegnazioni di variabili, i dati dell'impostazione vengono riscritti per cui le modifiche vengono sovrascritte. Quando si cambiano parametri con assegnazioni di variabili, è ovviamente possibile selezionare se conservare o no le impostazioni predefinite del target di upload.
Ho cambiato il valore della scala con [Scale Factor], ma non è stato applicato al valore di misurazione dell'unità. Cosa è successo?
Impostare la scala su [ON] con [Tool Parameters] di [Unit Properties] per l'unità su cui viene applicata la scala. Per impostazione predefinita, è impostata su [OFF].
L'impostazione dell'unità è corretta, ma il grafico del bordo non viene visualizzato. Cos'è successo?
[Regions] in Screen Properties della schermata della telecamera può essere impostata su [All]. In questo caso, il grafico del bordo non viene visualizzato. Viene visualizzato solo quando l'opzione è impostata su [Single].
Ho eliminato accidentalmente un'unità. È possibile ripristinarla?
È possibile utilizzare la funzione [Undo] per annullare le ultime due operazioni nella visualizzazione diagramma di flusso o le ultime otto operazioni su Screen Editor. È anche possibile utilizzare [Ctrl+Z] per annullare un'operazione.
Quando si verifica un errore in un'espressione matematica, le righe successive non vengono eseguite.
È corretto. Quando si verifica un errore in un'espressione matematica, i calcoli successivi non vengono eseguiti. Se i valori numerici di un calcolo non sono memorizzati correttamente, controllare se esiste un errore di unità.
Non riesco a impostare il coefficiente di filtraggio con un filtro personalizzato avanzato.
La variabile di array scalare per la memorizzazione del coefficiente di filtraggio deve essere definita come una variabile utente. Definire una variabile di array scalare appropriata per le dimensioni del filtro.
Ad esempio, per un filtro di 21×21, definire una variabile di array scalare con 441 elementi o più.
Un'unità di attesa non funziona correttamente in un simulatore individuale.
Le unità in attesa diverse da quelle dei menu utente non funzionano in un simulatore singolo. Per maggiori dettagli, vedere la sezione sulla presentazione delle funzioni di simulazione nel capitolo 7 del manuale di riferimento di XG VisionEditor.
Ho cercato di aggiungere funzioni della Versione 2.0 a un'impostazione creata con la versione 1.0, ma si è verificato un errore.
Non è possibile aggiungere funzioni finché l'impostazione non viene convertita nel formato Versione 2.0. In VisionEditor, selezionare [File] e [Save in another file format] per salvare l'impostazione nel formato Versione 2.0. È importante notare che anche l'impostazione globale ha una versione.
Ho caricato i dati delle impostazioni globali ma non riesco ad aggiornarli.
Riavviare il controllore. Diversamente dai dati del programma, i dati delle impostazioni globali non vengono aggiornati finché il controllore non viene riavviato.
In VisionEditor Versione 2.0 e successive, i dati delle impostazioni globali possono essere aggiornati riavviando il controllore da VisionEditor senza dover spegnere e riaccendere l'alimentazione del sistema.
Ho utilizzato il controllore per impostare la velocità dell'otturatore e altre impostazioni della telecamera, ma non sono state applicate alla telecamera.
Per impostazione predefinita, le impostazioni della telecamera possono essere regolate solo con l'unità di acquisizione di XG VisionEditor. Le modifiche alle impostazioni della telecamera sul controllore non vengono applicate. Per cambiare le impostazioni della telecamera sul controllore, selezionare l'opzione [Use system settings] sulla scheda [Capture Opt.] dell'unità di acquisizione.
Quando viene immesso un attivatore da un controllore portatile, l'acquisizione non viene eseguita.
L'unità di acquisizione potrebbe non essere sotto l'unità iniziale, l'attesa esecuzione (ad esempio l'attesa esecuzione terminale) è sopra l'unità di acquisizione e l'unità non è stata eseguita. Per i dettagli, contattare l'ufficio vendite più vicino.
È stato immesso un attivatore, ma i dati dell'immagine sul monitor non sono stati aggiornati.
Quando il diagramma di flusso raggiunge l'unità finale, i dati dell'immagine vengono aggiornati. Il processo potrebbe essersi interrotto in un punto al centro del diagramma di flusso. Controllare se %WaitReady è ON per vedere se il diagramma di flusso è in stato di attesa. Per i dettagli, contattare l'ufficio vendite più vicino.
La finestra di dialogo del simulatore è stata usata per cambiare i valori ma essi non sono stati applicati alle impostazioni. Come applico le modifiche con il simulatore?
Selezionare prima [Copy current value to initial value at save] per le variabili utilizzate per cambiare i valori utilizzati nel sistema. Dopo aver cambiato i valori con il simulatore, salvare le impostazioni nel simulatore. (Utilizzare [Save settings] nel menu delle funzioni.) Quindi selezionare [Reload active inspection] dal menu [File] per le stesse impostazioni.
Dopo aver corretto e salvato i valori sul sistema XG e aver copiato i valori correnti delle variabili nei valori iniziali, ho cambiato il diagramma di flusso con VisionEditor e l'ho caricato nel sistema XG, ma i valori iniziali delle variabili corrette nel sistema sono stati resettati. Cosa è successo?
I valori iniziali delle variabili sono stati sovrascritti con i dati caricati.
Selezionare prima [Copy current value to initial value at save] per le variabili utilizzate per cambiare i valori utilizzati nel sistema.
Dopo aver cambiato questi, salvarli (copiare i valori correnti nei valori iniziali) e scaricarli (caricare i valori iniziali) in VisionEditor con le impostazioni.
Cambiare il diagramma di flusso lato VisionEditor con le impostazioni scaricate.
Nella Versione 2.0 e successiva di VisionEditor, quando è selezionata l'opzione [Keep initial value when loading program] nell'impostazione delle variabili e [Target Data] è selezionata al caricamento, le impostazioni possono essere caricate senza cambiare i valori iniziali delle variabili nel sistema XG selezionando [Use settings] per [Initial Values of Variables] dell'impostazione di ispezione ed eseguendo un caricamento.
Anche se non vi sono errori nella sintassi del calcolo, non viene emesso alcun risultato. Come posso controllare l'output?
Potrebbe essersi verificato un errore dinamico. Controllare il registro di esecuzione.
Non posso controllare la causa di un errore dinamico visualizzato nel registro di esecuzione.
Vedere [Error code] ed [Error line] in [Unit Result] per l'unità di calcolo con l'errore. Per le descrizioni dei codici di errore, vedere il manuale per l'utente.
Non posso visualizzare l'archivio nemmeno quando apro il visualizzatore Image Archive.
Per utilizzare il visualizzatore Image Archive, occorre impostarlo in XG VisionEditor. Selezionare [Settings] e [Image Archive], quindi selezionare l'opzione [Enable] per le condizioni da 0 a 7 per impostare le condizioni.
%JAHold è assegnato al valore iniziale per OUT23, ma OUT23 opera diversamente dall'output OR della Serie CV.
Quando la variabile di sistema %JAHold viene valutata come NG, l'output continua fino al reset della variabile di sistema. La variabile di sistema che funziona come la Serie CV è %JgAll, quindi assegnare %JgAll con un'impostazione globale e un output terminale. Per i dettagli, contattare l'ufficio vendite più vicino.
Ho creato una finestra di dialogo e cambiato il valore della variabile assegnata alla casella di immissione numerica ma la modifica non è stata applicata.
Controllare le impostazioni dei tempi dell'applicazione nelle impostazioni della finestra di dialogo di XG VisionEditor.
Se, ad esempio, i tempi di conferma sono impostati su [when button is pressed], l'impostazione non viene confermata finché non si preme il pulsante della finestra di dialogo o quello in basso. Per i dettagli, contattare l'ufficio vendite più vicino.
Il visualizzatore Image Archive visualizza un'immagine nera ma non esistono immagini archiviate nel sistema durante il funzionamento.
Le immagini archiviate sono state sovrascritte con nuove immagini e cancellate.
Per visualizzare le nuove immagini, fare clic su [Update].
Sul monitor I/O, il trigger viene immesso correttamente ogni volta ma diverse volte risulta come se fosse stato immesso una sola volta.
Gli aggiornamenti alla visualizzazione del monitor I/O non riescono a sostenere la velocità dei trigger. Per controllare se il segnale è stato attivato e disattivato correttamente, utilizzare il visualizzatore Trace Log.
Voglio immettere un trigger con [Wait terminal I/O], ma quando premo il pulsante [TRIGGER] sulla console portatile il trigger non viene immesso.
Quando si utilizza [Wait terminal I/O], l'input di attivazione può essere ricevuto solo da una morsettiera.
Per immettere un trigger dalla console portatile, è possibile utilizzare un'unità di ritardo delle variabili come d'abitudine, ma non è possibile utilizzare sia [Wait terminal I/O] che [Variable delay] contemporaneamente.
In VisionEditor Versione 2.0 e successiva, viene aggiunto un comando WG (rilascio stato di attesa) e [Wait terminal I/O] può essere annullato immettendo un comando dal controllore portatile.
Devo creare una finestra di dialogo per cambiare la velocità dell'otturatore della telecamera nel sistema?
Quando si crea un diagramma di flusso, selezionare l'opzione [Use system settings] nella scheda [Capture Opt.] dell'unità di acquisizione.
In questo modo, le modifiche apportate con [Camera Settings] del menu [System Configuration] vengono applicate all'ispezione.
Al riavvio del sistema, il programma torna a [0000] ma posso specificare il numero del programma da avviare?
È possibile impostarlo con [Program to start up] in [System Settings] del menu [Global].
Per cancellare un programma, devo eliminare tutte le impostazioni dell'Editor e caricare il programma?
È possibile annullare tutte le impostazioni inizializzando il sistema. Premere e tenere premuto il tasto [Esc] mentre si attiva l'alimentazione per inizializzare il sistema.
Premendo il tasto [Esc] la finestra di dialogo non si chiude.
Potrebbe essere la finestra di dialogo di avvio. Togliere il segno di spunta accanto all'impostazione di visualizzazione iniziale nelle proprietà della finestra di dialogo. Diversamente, non è possibile selezionare l'opzione [Close dialog on Escape].
L'illuminazione è controllata da un'unità di comando ma non è possibile eseguire correttamente l'acquisizione remota.
L'acquisizione remota viene eseguita solo utilizzando un'unità di acquisizione, per cui le unità di comando non vengono eseguite dal controllore. Per risolvere questo problema, salvare l'immagine di destinazione con il visualizzatore Image Archive.
I segnali di output flash non sono visualizzati nel trace log.
L'output flash non è visualizzabile in un trace log. Tuttavia, dato che le voci assegnate con le impostazioni terminali delle impostazioni globali sono visualizzate nell'elenco delle voci in un trace log, le forme d'onda non sono visualizzate e vengono emesse solo le voci flash.
Tutte le operazioni del sistema sono registrate nel registro delle modifiche?
I dati registrati nel registro delle modifiche sono solo quelle operazioni limitate eseguibili con il sistema XG. Si noti che esistono numerose operazioni che non vengono registrate. Per maggiori dettagli, vedere il capitolo 5 del manuale di riferimento di XG VisionEditor (edizione Programming). Le operazioni non elencate non vengono registrate.
Non è possibile verificare un segnale sul PLC e stabilire le comunicazioni.
Utilizzare il visualizzatore Trace Log per controllare se il sistema XG emette un segnale. Utilizzare il menu [Global] per controllare le assegnazioni dei terminali.
Impossibile avviare %Trg1Ready quando in attesa con [Wait terminal I/O].
Il segnale Ready che viene avviato quando in attesa con [Wait terminal I/O] è %WaitReady. Controllare quel segnale.
Perché %Flash3 e %Flash4 non funzionano quando si utilizza l'unità di controllo luci CA-DC20E? Si accendono quando [Continuous] è impostato su ON.
%Flash3 e %Flash4 non sono assegnati ai terminali di output nell'ingresso/uscita delle impostazioni globali. L'unità di controllo luci CA-DC20E non richiede una connessione %Flash, ma allo stato %Flash viene fatto riferimento internamente per cui non funzionerà senza un'assegnazione di terminale.
Ho salvato uno spazio di lavoro su una scheda SD, che è inserita nello slot SD Card 2, ma non riesco a caricare le impostazioni con il controllore. Qual è il problema?
I dati di impostazione dello spazio di lavoro vengono salvati, per cui lo spazio di lavoro non viene inviato al controllore. I vari dati (dati di impostazione, dati globali, ecc.) possono essere copiati nelle rispettive gerarchie, consentendo così il loro trasferimento tramite la scheda SD.
L'immissione del comando RE nello stato di attesa I/O terminale crea un errore e il comando non viene eseguito.
Il comando RE funziona solo per attesa trigger, attesa terminale I/O o ritardo della variabile per un'unità di acquisizione, ma le Versioni 1.0.0011 e precedenti non supportano l'attesa terminale I/O o il ritardo della variabile. Si noti che il menu utente non può essere annullato.
Per cambiare il numero dell'immagine registrata viene utilizzato il referenziamento delle variabili ma se si cambia la variabile l'immagine registrata non cambia.
Cambiare semplicemente la variabile non cambia l'immagine registrata. L'immagine registrata cambia quando viene emesso il comando NU dopo aver modificato la variabile.
Dopo l'attivazione di %OutDataAsyncA su H, non riesco a disattivarlo.
%OutDataAsyncA su H può controllare il diagramma di flusso in modo asincrono, ma una volta attivato non può essere disattivato. È necessario impostare manualmente un comando per disattivarlo.
Come posso trasferire i dati statistici da una scheda SD in un computer senza rimuovere la scheda SD?
È possibile utilizzare VisionEditor o VisionTerminal per scaricare i file salvati su una scheda SD. In VisionEditor, utilizzare [Controller List] in System View per selezionare i file da trasferire, quindi fare clic con il pulsante destro del mouse e selezionare [Download] per iniziare il trasferimento dei dati.

Inizio pagina

KEYENCE ITALIA S.p.A. Via della Moscova 3, 20121 Milan, Italy
Telefono: +39-02-668-8220 Fax: +39-02-668-25099
e-mail: info@keyence.it
Opportunità di lavoro: KEYENCE Career Site