Direttiva sui RAEE e sulle batterie

Il nostro impegno nei confronti della direttiva WEEE

La prima direttiva sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE – 2002/96/CE) è entrata in vigore in tutta Europa il 13 agosto 2005. La revisione della direttiva (2012/19/UE) è entrata in vigore il 14 febbraio 2014. Qui di seguito è illustrato il piano di riciclaggio KEYENCE basato sulla direttiva WEEE.

Per informazioni più dettagliate sulla direttiva WEEE, consultare il link sottostante:
Apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso (Commissione Europea)

Nel quadro di questa direttiva, i prodotti KEYENCE sono classificati come prodotti B2B e contrassegnati secondo quanto previsto dalla direttiva WEEE. Il simbolo del bidone della spazzatura barrato compare su tutti i prodotti che devono essere riciclati.

Se il simbolo del bidone della spazzatura barrato compare sul prodotto acquistato da noi, si prega di tenere conto di quanto segue e di smaltire il prodotto come indicato qui di seguito:

Un eventuale aumento nei costi d'esercizio per i produttori genera normalmente un aumento del prezzo del prodotto. Tuttavia, KEYENCE ha deciso di non incrementare i prezzi dei suoi prodotti, ma di condividere questi nuovi costi con i clienti.

Il modo in cui condivideremo questa nuova sfida con voi è questo:

  • KEYENCE paga per i costi correlati alle operazioni di trattamento, riciclaggio e recupero delle apparecchiature fuori uso allo scopo di raggiungere gli obiettivi fissati dalla relativa legge e normativa
  • KEYENCE paga per i costi correlati alla gestione dei dati e ai rapporti inviati all'ente governativo allo scopo di dimostrare la conformità a tutti i requisiti amministrativi della direttiva WEEE
  • In cambio, KEYENCE chiede ai suoi clienti di pagare per il costo del trasporto delle rispettive apparecchiature fuori uso verso l'impianto di riciclaggio indicato da KEYENCE

KEYENCE ha redatto un contratto di riciclaggio con la European Advanced Recycling Network (EARN) e coprirà tutti i costi correlati a trattamento, riciclaggio e recupero delle apparecchiature al loro arrivo presso le strutture partner della EARN.

E' vostra responsabilità organizzare e pagare i costi di raccolta e trasporto verso le strutture partner della EARN.

Fate clic sul link sottostante e compilate il modulo quando avrete smaltito l'apparecchiatura fuori uso che avete acquistato da noi. EARN vi contatterà per comunicarvi l'indirizzo e altre eventuali informazioni necessarie per il trasporto della vostra apparecchiatura fuori uso.

Modulo di raccolta

RICICLAGGIO E SMALTIMENTO DI BATTERIE E ACCUMULATORI

In relazione alla vendita di batterie o alla consegna di dispositivi contenenti batterie, è nostro dovere informarvi di quanto segue:

Le batterie e gli accumulatori usati non integrati nel dispositivo elettrico da scartare devono essere rimossi dal dispositivo prima di essere consegnati a un centro di raccolta.
Le batterie e gli accumulatori usati non devono essere smaltiti con i rifiuti domestici:

Perché le batterie e gli accumulatori usati non possono essere smaltiti con i rifiuti domestici?
Le batterie usate possono contenere sostanze nocive che possono essere rilasciate nell'ambiente se non conservate o smaltite correttamente.
I simboli riportati sulle batterie hanno il seguente significato:

  • Il simbolo del bidone della spazzatura barrato da una croce significa che la batteria non deve essere smaltita con i rifiuti domestici
  • Pb = la batteria contiene una percentuale di massa di piombo superiore a 0,004
  • Cd = la batteria contiene una percentuale di massa di cadmio superiore a 0,002
  • Hg = la batteria contiene una percentuale di massa di mercurio superiore a 0,0005

Dove posso smaltire le mie batterie e accumulatori di scarto?

Potete riconsegnare batterie e accumulatori portatili da scartare di qualsiasi nostro prodotto, gratuitamente:
a) presso un centro di raccolta pubblico,
b) presso il punto vendita di batterie e accumulatori dei dispositivi.

Quanto segue si applica a tutte le batterie e gli accumulatori di scarto riconsegnati:
Le batterie e gli accumulatori riconsegnati vengono inviati a centri operativi di trattamento approvati, dove verranno riciclati in conformità con gli attuali regolamenti giuridici e i processi di trattamento delle batterie.
I materiali riciclabili contenuti vengono recuperati e reintrodotti nel ciclo delle materie prime.
Eventuali sostanze inquinanti vengono opportunamente raccolte e smaltite.