Principi base dei sistemi di misurazione

Tipologie di errori

Gli errori di lunghezza sono differenze tra il valore reale del target e il valore misurato, oppure tra il valore di riferimento e il valore misurato. Sono espressi come "errore = valore misurato - valore reale". In realtà, per quanto precisa sia la misurazione, è difficile ottenere il valore reale, per cui è inevitabile che esista una certa incertezza nel valore misurato.
Gli errori possono essere classificati in tre tipi principali in base al fattore che li genera. Per evitare errori, occorre tenere debitamente conto di questi fattori.

(1) Errori sistematici

Con questo tipo di errore, il valore misurato è distorto per una causa specifica. Ne sono degli esempi le variazioni di misurazione derivanti da differenze tra i singoli strumenti (errori strumentali), la temperatura e le modalità specifiche di misurazione.

(2) Errori casuali

Questo tipo di errore è causato da circostanze casuali durante il processo di misurazione.

(3) Errori per negligenza

Questo tipo di errore è causato dall'inesperienza o dalle operazioni errate eseguite dalla persona che effettua la misurazione.

Fare clic qui per informazioni sui sistemi di misurazione dimensionale tramite immagini che offrono risultati affidabili indipendentemente dall'utente

Home